Pallotte di patate, barbabietole e fave fresche al pecorino su crema di piselli

Ingredienti per 2 persone

– 160 g di patate sieglinde di Galatina (Le)
– 1 tuorlo di uovo bio
– 50 g di semola rimacinata di grano duro di Altamura (Ba)
– 20 g di formaggio vaccino di Faggiano (Ta)
– 1/2 barbabietola rossa lessata di San Vito (Ta)
– 250 g di fave fresche di Lizzano (Ta)
– 250 g di piselli freschi di Fasano (Br)
– 1 sponsale di Fasano (Br)
– 30 g di pecorino fresco di Faggiano (Ta)
– 50 ml di latte intero
– 1 punta di cucchiaino di fecola di patate
– olio extra vergine di olive multivarietali

Frullare la barbabietola. Dovrà risultare una crema fluida.

Sgranare i piselli, lavarli, sgocciolarli. In un pentolino far rosolare lo sponsale, privato della prima foglia e tritato finemente, con 1 cucchiaio di olio. Aggiungere i piselli, 50 ml di acqua calda, salare e cuocere con coperchio per 8-10 minuti. Frullare. Tenere da parte qualche pisello intero per la decorazione del piatto.

Scottare le fave, dopo averle tolte dal baccello, in acqua salata per 1 minuto. Privarle del guscio, frullare e passare al setaccio.Tenere da parte qualche favetta per la decorazione del piatto.

Lessare le patate e quando ancora calde, sbucciarle, schiacciarle ed unire il tuorlo, il formaggio vaccino e la semola rimacinata. Amalgamare. Dividere il composto in 3 parti e aggiungere la crema di barbabietola e la crema di fave.

Formare le pallotte e adagiarle sulla tavola in legno infarinata con semola rimacinata.

In un pentolino antiaderente inserire il latte e portarlo ad ebollizione, aggiungere il pecorino fresco grattugiato, la fecola ed amalgamare con un frustino. Dovrà risultare una crema fluida.

Lessare le pallotte in acqua salata e rosolarle per pochi secondi in padella con olio evo.

Impiattare la crema di piselli, le pallotte, la crema di pecorino, decorare con i piselli e le favette intere e servire subito.

Buon appetito

122

Tiziana Ingrassia

Autore: Tiziana Ingrassia

Diplomata al liceo artistico, pittrice e restauratrice di dipinti ed opere lignee e murarie, da sempre ho la passione per la cucina. Ho frequentato corsi con chef e pasticceri, cuoche esperte e artigiani, produttori agricoli e caseari. Il paradiso è fra i fornelli ed i prodotti della natura, mare e terra, pianura e montagna. Cucino con Cuochi e Chef di qualità e pubblico qui i miei piatti. *Graduated from the art school, painter and restorer of paintings and wooden and masonry works, I have always had a passion for cooking. I attended courses with chefs and confectioners, expert cooks and artisans, farmers and dairy producers. Paradise is among the cookers and products of nature, sea and land, plains and mountains. I cook with Chefs and Chef of quality and public here my dishes.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *