anice, arancia, cannella, carteddate, chiodi di garofano, confetti, dolci, mandarino, miele, olio extra vergine di oliva, semola rimacinata di grano duro, vino verdeca

Carteddate dolci con miele

Ingredienti

– 1 kg di farina di semola rimacinata di grano duro
– 250 ml di olio evo (ogliarola del tarantino)
– 1/2 tazzina da caffè di liquore all’anice
– 1/2 cucchiaino di garofano in polvere
– 1/2 cucchiaino di cannella in polvere
– 200 ml di vino bianco Verdeca
– succo di 1/2 arancia
– buccia di 1 mandarino
– buccia di 1 arancia
– 1 bustina di lievito per dolci
– confettini colorati
– 1 kg di miele artigianale millefiori di Mottola (Ta)
– 1 lt di olio extra vergine di olive ogliarola per friggere

 

Sbucciare l’arancia e il mandarino togliendo l’albedine (parte bianca amara).
In una padella larga mettere l’olio evo e sfumare con la buccia dell’arancia e del mandarino. Togliere le bucce e far intiepidire.

Riscaldare in un pentolino il vino bianco e mettere da parte.

Sulla spianatoia in legno posizionare la farina a fontana, fare il buco al centro, aggiungere olio,  succo d’arancia, cannella, garofano e l’anice. Amalgamare formando delle briciole. Rifare il buco al centro all’impasto e unire il vino bianco. Amalgamare bene e far riposare per 1/4 d’ora.
Posizionare l’impasto una ciotola di porcellana e coprire con un canovaccio di cotone.

Stendere la pasta in una sfoglia sottile, tagliare con una rotella dentellata tante strisce da 30 cm di lunghezza e 2 cm di larghezza, pizzicandole ogni 3 cm, avvolgendole a spirale e chiudendo bene la parte finale.

Far riposare per almeno 1 ora per asciugare l’impasto.

In una pentola di acciaio aggiungere l’olio e quando a temperatura immergere le carteddate, rigirandole solo 1 volta. Dorare e posizionare su vassoi con carta assorbente. Far raffreddare.

In un’altra pentola, posizionata a fuoco basso, mettere il miele e aiutandoci con una pinza, immergere  una alla volta le carteddate. Sistemare in contenitori di porcellana o ceramica, cospargere con i confettini e servire.

Si conservano bene, se chiudiamo i contenitori con pellicola per alimenti, per un paio di mesi.

Buon appetito

9

 

Related Posts