Tortellini al luccio di mare e patate in brodo di pesce

Ingredienti per 2 persone

  • 100 g di farina di grano tenero macinata a pietra
  • 1 uovo di masseria

per il brodo di luccio di mare e ripieno dei tortellini

  • 250 g di luccio di mare
  • 1 carota
  • 1 cipolla
  • 1 costa di sedano
  • 1 patata piccola rossa
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 pomodoro ciliegia
  • 2 cucchiai di olio extra vergine di olive frantoio
  • 500 ml di acqua
  • vino bianco secco
  • sale
  • foglie di prezzemolo

Procedimento per il brodo di luccio di mare e ripieno dei tortellini
Squamare, eviscerare, sfilettare, togliere la pelle e mettere da parte i filetti di pesce.
Togliere la prima foglia e tagliare a pezzi la cipolla, lavare e tagliare a pezzi il sedano, sbucciare l’aglio, pelare la carota e tagliarla a pezzi, lavare e tagliare a 1/2 il pomodoro.
In una casseruola capiente far rosolare tutte le verdure con l’olio, aggiungere le teste e le lische del pesce, quando ben rosolato aggiungere il vino e sfumare per pochi minuti. Inserire quindi l’acqua fredda, il sale, la patata tagliata a metà, il coperchio e cuocere per 3/4 ora circa. Filtrare il brodo con un colino a maglie fitte, recuperando la patata.

Rosolare con un filo di olio il pesce, tritarlo a coltello ed unirlo alla patata schiacciata, amalgamare.

Procedimento per la sfoglia
Su una tavola in legno unire la farina, fare il buco al centro ed inserire l’uovo. Amalgamare, formare una palla e far riposare per 15 minuti in un canovaccio di cotone.
Stendere delle sfoglie sottili e con l’aiuto di una rotella tagliare dei quadrati (4 cm).  Porre al centro una nocciola di ripieno, ripiegare il riquadro di pasta su se stesso, facendo combaciare i due angoli, piegare il triangolo attorno al dito indice, far combaciare i lembi esercitando una leggera pressione e il tortellino è fatto.
Posizionare su teli di cotone ad asciugare.

Lessare i tortellini fino a che non vengono a galla nel brodo bollente, quindi impiattare e servire con qualche foglia di prezzemolo.

Buon appetito

750

Tortellini with pike of sea and potatoes in fish broth

Ingredients for 2 people

  • 100 g of stone-ground soft wheat flour
  • 1 farm eggfor the pike broth and tortellini filling
  • 300 g of pike
  • 1 carrot
  • 1 onion
  • 1 celery stick
  • 1 small red potato
  • 1 clove of garlic
  • 1 cherry tomato
  • 2 tablespoons of extra virgin olive oil
  • 500 ml of water
  • dry white wine
  • salt
  • parsley leaves

Procedure for sea pike broth and tortellini filling
Remove the intestines, the skin and set aside the fish fillets.
Remove the first leaf and cut the onion into pieces, wash and cut the celery, peel the garlic, peel the carrot and cut it into pieces, wash and cut the tomato in 1/2.
In a large saucepan brown all the vegetables with the oil, add the fish heads and bones, when well browned add the wine and blend for a few minutes. Then insert the cold water, the salt, the potato cut in half, the lid and cook for about 3/4 hour. Strain the broth with a fine mesh strainer, recovering the potato.

Brown the fish with a drizzle of oil, chop it with a knife and add it to the mashed potato, mix.

Procedure for the dough
On a wooden table add the flour, make a hole in the center and insert the egg. Mix, form a ball and leave to rest for 15 minutes in a cotton cloth.
Roll out thin sheets and cut squares (4 cm) with the help of a wheel. Knife the fish and add it to the mashed potato, mix. Place the filling in the center, fold the pasta box over itself, matching the two corners, fold the triangle around the index finger, match the edges by pressing lightly and the tortellino is done.
Place on cotton sheets to dry.
Boil the tortellini until they come to the surface in the boiling broth, then serve and serve with a few parsley leaves.Enjoy your meal
Tiziana Ingrassia

Autore: Tiziana Ingrassia

Diplomata al liceo artistico, pittrice e restauratrice di dipinti ed opere lignee e murarie, da sempre ho la passione per la cucina. Ho frequentato corsi con chef e pasticceri, cuoche esperte e artigiani, produttori agricoli e caseari. Il paradiso è fra i fornelli ed i prodotti della natura, mare e terra, pianura e montagna. Cucino con Cuochi e Chef di qualità e pubblico qui i miei piatti. *Graduated from the art school, painter and restorer of paintings and wooden and masonry works, I have always had a passion for cooking. I attended courses with chefs and confectioners, expert cooks and artisans, farmers and dairy producers. Paradise is among the cookers and products of nature, sea and land, plains and mountains. I cook with Chefs and Chef of quality and public here my dishes.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *