Melanzane lunghe sott’olio

Ingredienti

  • 3,5 kg di melanzane lunghe di Filiano (Pz)
  • 10 spicchi di aglio di Cancellara (Pz)
  • sale semi grosso
  • 1 mazzetto piccolo di menta
  • peperoncino fresco
  • aceto di vino bianco

Lavare, asciugare, sbucciare e tagliare a fette trasversali da 1 cm le melanzane.

Sistemare ordinatamente in una capasa smaltata.

Ogni tre-quattro strati inserire una spruzzata di aceto, un pò di sale, l’aglio e il peperoncino a pezzettini.

Premete bene con le mani (dovranno essere coperte dall’aceto), mettere un piatto di ceramica capovolto sul quale posizioneremo un peso (una pietra levigata di fiume o una boccaccio di vetro pieno d’acqua).

Far riposare così per 24 ore, togliere il liquido di vegetazione, strizzare delicatamente e staccare le fettine le une dalle altre, porre nei vasetti di vetro già sterilizzati, in cui avremo inserito l’olio sul fondo.

Pressare ed inserire la menta ogni 2-3 strati, introdurre l’olio fino ad 1 cm dal bordo.

Chiudere i vasetti tenendoli in vista per qualche giorno, perchè l’olio tende a scendere e dovrà essere rabboccato.

Riporre in dispensa e consumare non prima dei due mesi trascorsi.

Buon lavoro

468

Tiziana Ingrassia

Autore: Tiziana Ingrassia

Diplomata al liceo artistico, pittrice e restauratrice di dipinti ed opere lignee e murarie, da sempre ho la passione per la cucina. Ho frequentato corsi con chef e pasticceri, cuoche esperte e artigiani, produttori agricoli e caseari. Il paradiso è fra i fornelli ed i prodotti della natura, mare e terra, pianura e montagna. Chef Express, cucino con Cuochi e Chef di qualità e pubblico qui i miei piatti. *Graduated from the art school, painter and restorer of paintings and wooden and masonry works, I have always had a passion for cooking. I attended courses with chefs and confectioners, expert cooks and artisans, farmers and dairy producers. Paradise is among the cookers and products of nature, sea and land, plains and mountains. Chef Express, I cook with Chefs and Chef of quality and public here my dishes.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *