'nduja, carne, cavolfiore, coscia di maiale, cucina creativa, curcuma, erbe spontanee, lardo, olio extra vergine di oliva, santoreggia, secondi piatti

Roselline di coscia di maiale ripiene di lardo, ‘nduja e santoreggia su cous cous di cavolfiore alla curcuma

Ingredienti per 2 persone

– 4 fettine di coscia di maiale
– 4 fettine sottili di lardo
– ‘nduja calabrese
– santoreggia del Parco della Murgia
– 200 g di cavolfiore bianco di Fasano (Br)
– 1 cucchiaino di curcuma in polvere
– 1 spicchio di aglio del Gargano
– olio extravergine di olive multivarietali di Fasano (Br)
– sale e pepe

 

Su una base in teflon sistemare le fettine di maiale, spalmare con ‘nduja, adagiare il lardo e la santoreggia. Arrotolare, tagliare ogni involtino a 1/2 e aiutandosi con della carta forno o pellicola, schiacciare delicatamente dalla parte aperta, formando così delle roselline.

Lavare le cime di cavolfiore, sgocciolare, asciugare e frullare. In una padella antiaderente far rosolare l’aglio con l’olio, aggiungere il cavolfiore e cuocere per 5 minuti rigirandolo con un cucchiaio di legno. Dovrà avere una consistenza croccante. Aggiungere la curcuma e amalgamare.

In una padella anti aderente inserire le roselline, rosolarle 2 minuti per lato. Mettere il coperchio e cuocere ancora per 2 minuti.

Impiattare il cuos cous di cavolfiore alla curcuma, le roselline di maiale e alcune foglioline di santoreggia.

Buon appetito

252

Related Posts