Pancotto lucano

Ingredienti per 2 persone

  • 2 fette di pane di Matera (circa 150 gr)
  • 300 ml di brodo vegetale
  • 300 g di cime di rape già pulite
  • 2 acciughe dello Ionio salate
  • 2 spicchi di aglio di Cancellara (Pz)
  • polvere di peperone crusco di Senise (Pz)
  • olio extra vergine di olive maiatica
  • sale e peperoncino

Dissalare e deliscare le acciughe.

Togliere la crosta alle fette di pane e cubettarle ad uno spessore di 1 cm. Tostare in padella con un filo di olio e 1 spicchio di aglio, fino a doratura. Mettere da parte la metà dei cubetti che ci serviranno più avanti. Aggiungere il brodo caldo e cuocere per 5 minuti. Frullare, dovrà risultare un composto cremoso e vellutato. Tenere in caldo.

Lavare e lessare per pochi minuti le cime di rape in abbondante acqua salata, sgocciolarle e ripassarle in padella con 2 cucchiai di olio, 1 spicchio di aglio e le acciughe. Cuocere per pochi minuti. Aggiungere i cubetti tostati ed amalgamare.

Impiattare la vellutata di pane, con l’aiuto di un coppa pasta circolare inserire le cime di rape alle acciughe e rifinire con la polvere di peperone crusco e un giro di olio. Servire subito.

Buon appetito

537

Tiziana Ingrassia

Autore: Tiziana Ingrassia

Diplomata al liceo artistico, pittrice e restauratrice di dipinti ed opere lignee e murarie, da sempre ho la passione per la cucina. Ho frequentato corsi con chef e pasticceri, cuoche esperte e artigiani, produttori agricoli e caseari. Il paradiso è fra i fornelli ed i prodotti della natura, mare e terra, pianura e montagna. Chef Express, cucino con Cuochi e Chef di qualità e pubblico qui i miei piatti. *Graduated from the art school, painter and restorer of paintings and wooden and masonry works, I have always had a passion for cooking. I attended courses with chefs and confectioners, expert cooks and artisans, farmers and dairy producers. Paradise is among the cookers and products of nature, sea and land, plains and mountains. Chef Express, I cook with Chefs and Chef of quality and public here my dishes.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *