Capocollo di maiale ai carciofi violetti su fonduta al pecorino e pistacchi

Ingredienti per 2 persone

  • 250 g di fettine di capocollo di maiale di Noci (Ba)
  • 3 carciofi violetti di Brindisi
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • 1/2 limone
  • 30 g di formaggio pecorino pugliese stag. 12 mesi
  • 20 g di granella di pistacchi di Bronte (Ct)
  • 1 spicchio di aglio del Gargano
  • farina di grano tenero tipo 1 macinata a pietra
  • 3 cucchiai di olio extra vergine di olive leccino pugliese
  • sale e pepe

Lavare, asciugare e tritare finemente a coltello il prezzemolo.

Pulire i carciofi, togliendo le foglie esterne più dure, spuntarli, affettarli sottilmente e tuffarli in acqua e limone, quindi sgocciolarli. Rosolarli in padella con olio, aglio, prezzemolo e pepe al mulinello, per 5 minuti con coperchio.

Frullare con poca acqua tiepida il pecorino. Dovrà risultare un composto cremoso. Tenere in caldo.

Infarinare le fettine di capocollo e rosolarle in padella per 3 minuti per lato con l’olio.

Impiattare la crema di pecorino, adagiare a strati il capocollo e i carciofi, quindi rifinire con i pistacchi. Servire subito.

Buon appetito

In abbinamento: Conero DOCG Riserva 2013

572

Autore: Tiziana Ingrassia

Ho lavorato con chef e pasticceri, cuoche esperte e artigiani, produttori agricoli e caseari. Il paradiso è cucinare i prodotti della natura, mare e terra, pianura e montagna, con Cuochi di qualità e pubblico qui i miei piatti. Diplomata al liceo artistico, pittrice e restauratrice di dipinti ed opere lignee e murarie. I have worked with chefs and pastry chefs, expert cooks and artisans, agricultural and dairy producers. Paradise is cooking the products of nature, sea and land, plains and mountains, with quality chefs and my dishes here. Graduated from art school, painter and restorer of paintings and wooden and masonry works.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.