cucina pugliese, finocchio di mare, pesto di rucola, primi piatti, puglia, ricci di mare, riso carnaroli, risotto, seppia

Riso carnaroli al nero con seppia, pesto di rucola e ricci di mare

Ingredienti per 2 persone

  • 160 g di riso carnaroli
  • 1 seppia dello Ionio
  • 1 mazzetto di rucola
  • 10 g di formaggio pecorino (stag.12 mesi) del Caseificio Artigianale Dragone di Talsano (Ta)
  • 1 pezzettino di aglio
  • 1/2 vasetto di ricci di mare
  • 2 cucchiai di olio extra vergine di olive ogliarola del tarantino
  • 15 g di burro di panna
  • foglioline di finocchio di mare di Saturo (Ta)
  • sale e pepe

Lavare, spellare ed eviscerare la seppia conservando il sacchetto contenente il nero. Tagliare a fettine sottili. Sbollentare i tentacoli in 1/2 lt di acqua per 5 minuti. Sgocciolare e condire con olio, sale e pepe (con questi tentacoli, abbiamo fatto l’aperitivo!!). Conservare l’acqua di cottura dei tentacoli che ci servirà per cuocere il riso.

Lavare ed asciugare la rucola, introdurla in un mixer con l’aglio e frullare con olio a filo, fino a che diventi cremosa.

In una casseruola far tostare il riso con 1 cucchiaio di olio per pochi minuti, inserire un mestolo di acqua in ebollizione e continuare a risottare per 15 minuti. Aggiungere  a fine cottura il nero di seppia, il burro e mantecare con cura.

Rosolare in padella con olio la seppia per pochi minuti, condirla con olio, sale e pepe.

Impiattare il riso al nero rifinendo il piatto con le seppie scottate, il pesto di rucola, i ricci di mare e le foglie di finocchio di mare. Servire subito.

Buon appetito

In abbinamento: Pinot Nero/Chardonnay – Metodo Classico Brut Millesimato DOCG

488

Related Posts