canestrato, frisciddi, pomodori datterino, primi piatti, puglia, vongole

Maccheroni senza “Tregua”

Ingredienti per 2 persone

– 150 g di semola integrale di grano duro pugliese
– acqua
– 400 g di vongole dello Ionio
– 30 ml di vino bianco Cirò doc
– 5 pomodori datterino salentini
– un ciuffo di prezzemolo
– 100 ml di latte intero
– 50 g di pecorino fresco di Faggiano (Ta)
– un pizzico di fecola di patate
– 1 spicchio di aglio del Gargano
– olio extra vergine di olive Cima di Melfi di Laterza (Ta)
– sale e pepe

Su una base in legno mettere la farina, fare il buco al centro ed inserire l’acqua a filo. Amalgamare. Il composto dovrà risultare liscio e sodo. Far riposare per 15 minuti. Formare dei cilindri sottili lunghi 5 cm, posizionare il ferretto in diagonale sul pezzo di pasta esercitando una lieve pressione. Sfilare delicatamente la pasta dal ferretto e far asciugare per 1 ora.

Lavare, asciugare e tritare finemente a coltello il prezzemolo.

In un pentolino inserire il latte e quando caldo aggiungere il pecorino grattugiato finemente. Amalgamare con una frusta ed infine aggiungere la fecola di patate. Dovrà risultare un composto cremoso.

Lavare accuratamente le vongole già spurgate.

In una padella mettere, olio, aglio, le vongole, il pepe al mulinello e il vino. Mettere il coperchio e far aprire i gusci. Aggiungere ora i pomodori tagliati in 4 parti e cuocere 1 minuto.

Sgusciare le vongole conservandone alcune con guscio per la decorazione del piatto. Tenere in caldo.

Lessare i maccheroni per qualche minuto, aggiungerli al sugo di vongole.

Impiattare la crema di pecorino, i maccheroni alle vongole e terminare con coriandoli di prezzemolo e un buon giro d’olio evo.

Buon appetito

131

Related Posts