Ristorante “Le Betulle”- Rovigo

La storia di “Tristano”e dell’amata “Patrizia” comincia a pochi chilometri da Rovigo, nel Polesine, una Trattoria conosciutissima per la cucina tradizionale di queste parti. La vita è un viaggio, che cambia panorami, unisce e divide, per cui circa 20 anni fa, i coniugi con la famiglia si trasferiscono a Rovigo, città sulla strada delle ville Palladiane che collega Padova. Tristano è fiero di fare la spesa tutti i giorni e di condurre il Ristorante “Le Betulle”, avviato e rinomato per la cucina di “Patrizia”, che da qualche hanno è scesa dal treno della vita per lasciare il testimone in cucina a Matteo Chef che ne ha sublimato, piatti e sapori.

The history of “Tristano” and the beloved “Patrizia” begins a few kilometers from Rovigo, in Polesine, a very well known Trattoria for the traditional cuisine of these parts. Life is a journey that changes landscapes, unites and divides, so about 20 years ago, spouses with the family move to Rovigo, city on the road of the Palladian villas that connects Padua. Tristano is proud to do the shopping every day and to run the Restaurant “Le Betulle”, started and renowned for the cuisine of “Patrizia”, who has since left the train of life to leave the baton in the kitchen to Matteo Chef which has sublimated dishes and flavors.

 

Degustazione

Benvenuto dello Chef: polpetta di carne al sugo di pomodoro.

Antipasti: sformatino di parmigiano con tartufo (soffice, delicato e gratificante) e uova di quaglie con tartufo e spinaci.

Primi piatti: zuppa di castagne e porcini, tortellini in brodo di cappone e tagliatelle al tartufo e prosciutto crudo, una trilogia di piatti aromatici, eleganti e di grande fattura…bravissimo Chef Matteo!

Secondi piatti: coniglio al tegame al timo con contorni di patate schiacciate e spinaci e fegato di vitello alla veneziana con polenta bianca, la tradizione contemplata in ingredienti semplici e genuini.

Dessert: tortino di mele su crema di amaretti e mascarpone (un tortino accademico che si eleva a gran dessert per l’eccellente crema).

Vino in abbinamento: Colli Euganei DOC Rosso Riserva – Agricola Vignalta

Tasting

Welcome Chef: meatball in tomato sauce.

Appetizers: parmesan flan with truffle (soft, delicate and gratifying) and quail eggs with truffle and spinach.

First courses: chestnut and porcini soup, tortellini in capon broth and tagliatelle with truffles and raw ham, a trilogy of aromatic, elegant and well-made dishes … very good Chef Matteo!

Main courses: pan-fried rabbit with thyme with side dishes of mashed potatoes and spinach and Venetian veal liver with white polenta, the tradition contemplated in simple and genuine ingredients.

Dessert: apple pie on amaretto cream and mascarpone (an academic cake that rises like a dessert for the excellent cream).

Wine: Colli Euganei DOC Rosso Riserva – Agricola Vignalta

 

 

In tanti ci hanno indotto a venire a “Le Betulle”, un ristorante fuori dal glamour, dove si trova una cucina di grandissima levatura, una buonissima carta vini e tutta la sensibilità professionale di Tristano, Matteo e Andrea Lucchin, i tre raggi di luce della stella Patrizia. Hotel Villa Regina Margherita, sognare Liberty con la colazione di altri tempi.

Many have led us to come to “Le Betulle”, a restaurant outside the glamor, where there is a cuisine of great stature, a very good wine list and all the professional sensitivity of Tristano, Matteo and Andrea Lucchin, the three rays of light of the star Patrizia. Hotel Villa Regina Margherita, dream of Liberty with the breakfast of other times.

Atavolacoidelfini Betullati 🙂

Francesco Pignatelli

Autore: Francesco Pignatelli

Di cultura Agronomica, Product Specialist in Nutrizione, Nefrologia, Anestesia e Rianimazione, Cardiologia, Sommelier, Master in Viticoltura Enologia e Marketing del Vino. Natura, viaggi, sport, vino e nutraceutica sono la mia visione del benessere. Siamo quello che mangiamo, la convivialità apre la via ad amicizie e scoperte di valore. Leggere è un privilegio, un'opportunità incalcolabile, incontrare e comprendere il pensiero di ogni autore, l'infinito brusio di librerie e biblioteche sempre più digitali. *Of Agronomic Culture, Product Specialist in Nutrition, Nephrology, Anesthesia and Resuscitation, Cardiology, Sommelier, Masters in Viticulture, Wine and Wine Marketing. Nature, travel, sport, wine and nutraceuticals are my vision of wellness. We are what we eat, conviviality opens the way to friendships and discoveries of value. Reading is a privilege, an incalculable opportunity, to meet and understand the thought of every author, the infinite buzz of increasingly digital libraries and libraries.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *