aglio, cozze, cucina tarantina, olio evo, pasta secca, pepe, pomodori fiaschetto, prezzemolo, primi piatti, puglia, vegetariano, vermicelli

Vermicelli spezzati con le cozze alla tarantina

Ricetta di mio nonno nato e vissuto in Vico Zippro a Taranto Città Vecchia

Ingredienti per 2 persone

– 140 g di vermicelli di semola pugliese
– 500 g di cozze tarantine
– 6 pomodori fiaschetto di Manduria
– 1 ciuffo di prezzemolo
– 1 spicchio di aglio
– 50 ml di olio extra vergine di olive cellina di Avetrana
– pepe nero

Togliere il bisso, lavare e sgusciare le cozze con l’apposito attrezzo, la grammella.

Riporle in una ciotola di vetro conservando parte del loro liquido che sarà filtrato con un colino a maglie fitte.

Lavare, asciugare e tritare finemente il prezzemolo.

Scottare in acqua bollente, togliere la pelle e i semi ai pomodori.

In un canovaccio di cotone inserire i vermicelli, chiudere a fagotto e spezzare con le mani. Questa operazione veniva effettuata per motivi di praticità, in quanto le famiglie tarantine, e non solo, notoriamente erano numerose.

In una capace casseruola far rosolare l’aglio con l’olio e qualche gambo di prezzemolo, unire 2 cucchiai del liquido delle cozze e i pomodori. Cuocere per pochi minuti a fiamma vivace. Togliere aglio e gambi.

Lessare i vermicelli a 1/2 cottura, scolare ed inserirli nella casseruola, termineranno la loro cottura nel brodo di cozze. Aggiungere le cozze e regolare con l’acqua di cottura della pasta, mescolando con un cucchiaio di legno fino a cottura.

Impiattare i vermicelli alle cozze rifinendo con il prezzemolo tritato e il pepe al mulinello. Servire subito.

Buon appetito

 318

Related Posts