Ristorante “Cavallino Bianco” – Bolzano

Bolzano è una città vivace, fra le prime in Italia per qualità della vita, grande organizzazione, biciclette parcheggiate ovunque. L’auto invece è un vero problema, i parcheggi sono limitati ed assegnati per quartiere. Quindi scegliamo l’Hotel Regina all’ingresso della città a due passi dall’area pedonale.

Liberi di girare andiamo a trovare una delle più antiche trattorie del centro. Aperta nel 1957 da Hilde ora dolce signora in pensione, la trattoria è gestita dal figlio Johann da più di 30 anni. Sorriso e gentilezza disarmante, il locale si presenta caldo e caratteristico fra boiserie ed intagli in legno, chiacchiera fragorosa di fondo e profumi di cucina storici.

Mentre ci avviciniamo al tavolo, riceviamo inviti a sedere nella classica tradizione di incontro della popolazione Tirolese, di lingua tedesca e cuore italiano. Il tavolo conviviale è una esperienza sempre interessante, che agevola calici e il mangiare bene.

La proposta è assolutamente regionale, sia nella carta vini che nelle pietanze, quindi energica e strutturata come si conviene a queste latitudini continentali.

Scegliamo due vini un Silvaner DOC 2016 della Valle Isarco di Abbazia di Novacelle ed un Lagrein DOC Riserva 2015 Greis. Fresco e piacevole il primo, di gran qualità il secondo.

Cominciamo la cena con due pezzi da 90, il canederlo di fegato in brodo con cipolla e aglio meraviglioso, e poi la zuppa di cipolle morbide con pane e fonduta al formaggio, delicato.

Il primo piatto è composto da ravioli di formaggio grigio dai chiari sentori di stalla e le mezzelune di spinaci e ricotta, tutti tirati rigorosamente a mano, sapori veri, originali.

Bollito misto con patate e salsa verde e goulash di manzo e polenta, due interpretazioni classiche e perfette per apprezzare le carni di questi allevamenti montani, buonissimo. Insalata di patate e crauti marinati croccanti con speck.

Concludiamo con lo strudel di mele ed il gelato con composta ai frutti di bosco di garanzia casalinga.

Simpatia, gentilezza, calore e professionalità, ci aprono cuore e papille gustative, con l’idea di tornare presto.

Delfini whitehorse 🙂

Autore: Francesco Pignatelli

Di cultura Agronomica, Sommelier, Master in Viticoltura, Enologia e Marketing del Vino.Product Specialist in Nutrizione, Nefrologia, Anestesia e Rianimazione, Cardiologia.Natura, viaggi, sport, vino e nutraceutica sono la mia visione del benessere.Siamo quello che mangiamo, la convivialità apre la via ad amicizie e scoperte di valore. Leggere è un privilegio, l'opportunità di incontrare e comprendere il pensiero di ogni autore, l'infinito brusio di librerie e biblioteche sempre più digitali. Of Agronomic Culture, Sommelier, Masters in Viticulture, Wine and Wine Marketing.Product Specialist in Nutrition, Nephrology, Anesthesia and Intensive Care, Cardiology. Nature, travel, sports, wine and nutraceuticals are my vision of well-being. We are what we eat, conviviality opens the way to friendships and valuable discoveries. Reading is a privilege, the opportunity to meet and understand the thought of each author, the endless buzz of increasingly digital bookstores and libraries.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.