Riflessi di Stelle – Cantine di Venosa (Pz)

La notte del 10 agosto, la notte delle stelle cadenti, nel cielo infinito, stellato, la Cantina di Venosa, erede morale di Orazio e di Gesualdo, due personaggi eclettici che hanno scritto la memoria storica della città di Venosa. Francesco Perillo ed Antonio Teora, sono alle redini di questa affermata cantina, e mi diverte pensare che siano i targhettatori moderni, del carpe diem e di tanti raffinati pensieri, Aglianico correllati, di quei saggi signori.

Riflessi di stelle evento quasi decennale brilla di luce propria, con grande impegno e senso di responsabilità sulla identità della Città di Orazio, insieme al rilancio della nuova linea “Verbo”, “Virgola” bollicine charmat, con il solco del “Carato Venusio”, quale espressione dell’Aglianico del Vulture di terra oraziana. La serata di gran festa accoglie molte migliaia di partecipanti. Quindi spettacolo della Rimbanband, mixology inedita di Paolino Nigro e la diretta di Radio Tour.

Con discrezione, ma di reale rilevanza la degustazione tecnica condotta dal Delegato AIS Regionale Eugenio Tropeano, quale riflessione a confronto fra l’Aglianico del Vulture e l’Amarone della Valpolicella. Un apprezzabile modello di proposta culturale enocritica, che in mezz’ora e senza strafare ha proposto argomenti, quesiti e strumenti di utile conoscenza.

 

 

Una serata lunga, intensa e di ampio beneficio, vissuto anche con il “carpe diem”, con l’occhio strizzato al mercato fuori dal cancello, per bere bene il vino dell’uva pigiata, in qualità crescente in quel mln di bottiglie da produrre.

Delfini venusini 🙂

Francesco Pignatelli

Autore: Francesco Pignatelli

Di cultura Agronomica, Product Specialist in Nutrizione, Nefrologia, Anestesia e Rianimazione, Cardiologia, Sommelier, Master in Viticoltura Enologia e Marketing del Vino. Natura, viaggi, sport, vino e nutraceutica sono la mia visione del benessere. Siamo quello che mangiamo, la convivialità apre la via ad amicizie e scoperte di valore. Leggere è un privilegio, un'opportunità incalcolabile, incontrare e comprendere il pensiero di ogni autore, l'infinito brusio di librerie e biblioteche sempre più digitali. *Of Agronomic Culture, Product Specialist in Nutrition, Nephrology, Anesthesia and Resuscitation, Cardiology, Sommelier, Masters in Viticulture, Wine and Wine Marketing. Nature, travel, sport, wine and nutraceuticals are my vision of wellness. We are what we eat, conviviality opens the way to friendships and discoveries of value. Reading is a privilege, an incalculable opportunity, to meet and understand the thought of every author, the infinite buzz of increasingly digital libraries and libraries.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *