Tagliolini di semola al nero di seppia, vellutata di patate, zucchine e cozze

Ingredienti per 2 persone

Per i tagliolini

  • 160 g di semola di grano duro pugliese
  • 1 sacca piccola di nero di seppia fresca
  • acqua qb

Per il condimento

  • 150 g di patate rosse della Sila
  • 2 zucchine piccole di San Vito (Ta)
  • 1 cipollina bianca
  • 500g di cozze
  • prezzemolo fresco qb
  • 1 spicchio di aglio pugliese
  • olio extra vergine di olive ogliarola del tarantino qb
  • sale e pepe

Procedimento per i tagliolini: indossare dei guanti ed in una ciotola di acciaio inserire la semola, fare il buco al centro, unire il nero di seppia e tanta acqua fino a che non diventi un composto liscio e sodo. Formare una palla e far riposare per 15 minuti in pellicola. Stendere delle sfoglie rettangolari, adagiarle sulla chitarra (è un telaio in legno con fili in acciaio tesi in modo parallelo, tipico attrezzo abruzzese), pressare con matterello e far asciugare i tagliolini su canovacci di cotone polverizzati di semola per almeno 2 ore.

 

 

 

Procedimento per il condimento: Lavare, asciugare e tritare il prezzemolo al coltello. Togliere il bisso, lavare e sgusciare le cozze con l’apposito attrezzo, la grammella. Riporle in una ciotola di vetro filtrando con un colino a maglie fitte il liquido. Pelare, sciacquare, dadolare e lessare le patate. Frullare aggiungendo poco olio e qualche cucchiaio di liquido tiepido di cozze. Tenere da parte in caldo. Togliere la prima foglia alla cipolla, spuntare, lavare e affettare le zucchine. Rosolarle in padella con 2 cucchiai di olio, la cipolla tritata, il sale e il pepe. Cuocere a fiamma bassa per 6 minuti e con coperchio. Quando cotte, frullare e tenere in caldo.

Porre in una larga padella la vellutata di patate e la salsa di zucchine.

Lessare i tagliolini in abbondante acqua poco salata per 4 minuti, sgocciolare, inserire in padella, aggiungere le cozze e cuocere ancora amalgamando con cura per 2 minuti. Impiattare rifinendo il piatto con il prezzemolo. Servire subito.

Buon appetito

In abbinamento: Pagadebit Romagna DOC 2020

 

 

 

 

 

891

Semolina tagliolini with cuttlefish ink, cream of potatoes, courgettes and mussels

Ingredients for 2 people

For the tagliolini

160 g of Apulian durum wheat semolina
1 small bag of fresh squid ink
water to taste

For the dressing

150 g of Sila red potatoes
2 small courgettes from San Vito (Ta)
1 white onion
500g of mussels
fresh parsley to taste
1 clove of Apulian garlic
extra virgin olive oil from tarantino ogliarola to taste
salt and pepper

Procedure for the tagliolini: wear gloves and insert the semolina in a steel bowl, make a hole in the center, add the cuttlefish ink and lots of water until it becomes a smooth and firm mixture. Shape into a ball and let it rest for 15 minutes in cling film. Roll out rectangular sheets, lay them on the guitar (it is a wooden frame with steel wires stretched in parallel, a typical Abruzzo tool), press with a rolling pin and dry the tagliolini on cotton cloths powdered with semolina for at least 2 hours.

Preparation for the dressing: Wash, dry and chop the parsley with a knife. Remove the byssus, wash and shell the mussels with the special tool, the grammella. Place them in a glass bowl, filtering the liquid with a fine mesh strainer. Peel, rinse, dice and boil the potatoes. Blend adding a little oil and a few tablespoons of lukewarm mussel liquid. Keep aside warm. Remove the first onion leaf, tick, wash and slice the courgettes. Brown them in a pan with 2 tablespoons of oil, the chopped onion, salt and pepper. Cook over low heat for 6 minutes with the lid on. When cooked, blend and keep warm.

Place the cream of potatoes and the courgette sauce in a large pan.

Boil the tagliolini in abundant unsalted water for 4 minutes, drain, place in the pan, add the mussels and cook again, mixing carefully for 2 minutes. Serve finishing the dish with parsley. Serve immediately.

Enjoy your meal

 

Autore: Tiziana Ingrassia

Ho lavorato con chef e pasticceri, cuoche esperte e artigiani, produttori agricoli e caseari. Il paradiso è cucinare i prodotti della natura, mare e terra, pianura e montagna, con Cuochi di qualità e pubblico qui i miei piatti. Diplomata al liceo artistico, pittrice e restauratrice di dipinti ed opere lignee e murarie. I have worked with chefs and pastry chefs, expert cooks and artisans, agricultural and dairy producers. Paradise is cooking the products of nature, sea and land, plains and mountains, with quality chefs and my dishes here. Graduated from art school, painter and restorer of paintings and wooden and masonry works.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.