Orecchini torchon con zucchine e fave novelle, crema di cipolle bianche e pomodori secchi

Ingredienti per 2 persone

Per la pasta

  • 160 g di semola di grano duro pugliese
  • 50 g di foglie di sedano
  • 1 cucchiaio di olio extra vergine di olive pugliese
  • acqua qb

Per il condimento

  • 150 g di zucchine novelle
  • 100 g di fave novelle sgusciate
  • 200 g di cipolle bianche fresche
  • 3 pomodori secchi pugliesi
  • 2 cucchiai di olio extra vergine di olive ogliarola del tarantino
  • sale e pepe

Procedimento la pasta
Lavare ed asciugare le foglie di sedano, scottarle in acqua bollente, sgocciolarle ed immergerle in acqua e ghiaccio, tenerle in ammollo per 2 minuti, quindi sgocciolarle e frullarle con l’olio.
Su una tavola in legno adagiare la semola rimacinata fare il buco al centro, inserire la crema di sedano e tanta acqua fino a che non avremo ottenuto un composto sodo, liscio e setoso.

Procedimento per gli orecchini torchon
Produrre dei fili di pasta, filati direttamente dalla massa, mantenendola coperta con un panno di cotone per non farla seccare.  Tagliare dei fili di 15 cm ripiegarli su se stessi e tenendo ferme le due estremità, effettuare una torsione con pollice e indice di entrambe le mani, quindi chiuderli con delicatezza e riporli ad asciugare per almeno 2 ore.

Procedimento per il condimento

Mettere in ammollo in acqua tiepida i pomodori secchi per 15 minuti, sgocciolarli, asciugarli e tritarli.

Tagliare con una mandolina le zucchine precedentemente spuntate, lavate ed asciugate. Togliere la prima foglia alle cipolle e affettarle sottilmente.

In una padella capiente far rosolare, a fuoco basso e con coperchio, le cipolle con 1 cucchiaio di olio. Salare e pepare, quindi quando cotte frullarne la metà. Nella stessa padella aggiungere le zucchine e l’altro cucchiaio di olio, rosolare per 5 minuti, aggiungere le fave, mettere il coperchio e cuocere per altri 2 minuti.

Lessare gli orecchini in abbondante acqua salata per 4 minuti, sgocciolarli, inserirli in padella, aggiungere la crema di cipolle, i pomodori secchi ed amalgamare con cura. Impiattare e servire subito.

Buon appetito

872

Fresh green pasta with courgettes and new broad beans, cream of white onions and dried tomatoes

Ingredients for 2 people

For pasta
160 g of Apulian durum wheat semolina
50 g of celery leaves
1 tablespoon of extra virgin olive oil from Puglia
water

For the dressing
150 g of new courgettes
100 g of shelled new broad beans
200 g of fresh white onions
3 Apulian dried tomatoes
2 tablespoons of Ogliarola del Tarantino extra virgin olive oil
salt and pepper

Preparation the pasta
Wash and dry the celery leaves, blanch them in boiling water, drain them and immerse them in water and ice, soak them for 2 minutes, then drain and blend them with the oil. center, add the celery cream and lots of water until we obtain a firm, smooth and silky mixture.

Procedure for green pasta (torchon earrings)
Produce strands of dough, spun directly from the mass, keeping it covered with a cotton cloth to keep it from drying out. Cut some 15 cm threads, fold them back on themselves and keeping the two ends still, twist them with the thumb and index finger of both hands, then gently close them and leave them to dry for at least 2 hours.

Procedure for the dressing
Soak the dried tomatoes in warm water for 15 minutes, drain, dry and chop.
Cut the previously peeled, washed and dried courgettes with a mandolin. Remove the first leaf from the onions and slice them thinly.
In a large pan, brown the onions with 1 tablespoon of oil over low heat and with a lid. Season with salt and pepper, then when cooked, blend half of it. In the same pan, add the courgettes and the other tablespoon of oil, brown for 5 minutes, add the broad beans, cover and cook for another 2 minutes.
Boil the pasta in abundant salted water for 4 minutes, drain them, put them in the pan, add the onion cream, dried tomatoes and mix carefully. Serve and serve immediately.

Enjoy your meal

Autore: Tiziana Ingrassia

Ho lavorato con chef e pasticceri, cuoche esperte e artigiani, produttori agricoli e caseari. Il paradiso è cucinare i prodotti della natura, mare e terra, pianura e montagna, con Cuochi di qualità e pubblico qui i miei piatti. Diplomata al liceo artistico, pittrice e restauratrice di dipinti ed opere lignee e murarie. I have worked with chefs and pastry chefs, expert cooks and artisans, agricultural and dairy producers. Paradise is cooking the products of nature, sea and land, plains and mountains, with quality chefs and my dishes here. Graduated from art school, painter and restorer of paintings and wooden and masonry works.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.