Il Linguaggio del Vino – Francesco Annibali

The Language of Wine – Francesco Annibali

Il vino scioglie la lingua e sembra che fin qui siamo tutti d’accordo, il secondo calice avvicina alla poesia, il terzo ci avvicina all’Eden. Il vino inoltre ha un effetto inizialmente vasodilatatore e poi vasocostrittore periferico, il che suscita emozioni, riflessioni ed in qualche caso visioni. Il vino stimola ed agevola simposi, aggrega la gente ed in qualche caso scioglie antiche amicizie. L’autore del libro è un giornalista esperto del settore, nonché filosofo di formazione universitaria ed esperto di semiotica della parola e affronta l’impegnativo compito di spiegare la possibilità di comprensione del linguaggio che insegue il vino ed il suo universo.

The wine melts the tongue and it seems that so far we are all in agreement, the second glass brings us closer to poetry, the third brings us closer to Eden. Furthermore, wine has an initially vasodilating effect and then a peripheral vasoconstrictor effect, which arouses emotions, reflections and in some cases visions. Wine stimulates and facilitates symposia, brings people together and in some cases dissolves old friendships. The author of the book is an expert journalist in the sector, as well as a university-trained philosopher and expert in the semiotics of speech and faces the challenging task of explaining the possibility of understanding the language that pursues wine and its universe.

 

 

 

Frequentare i luoghi del vino, che siano vigneti, cantine, osterie, degustazioni, ma anche leggerne su riviste, etichette, descrizioni, articoli e libri, richiederebbe un chiaro linguaggio comune che riduca incomprensioni e fraintendimenti. Fin qui ancora una volta i più sono concordi, ma quando personaggi e protagonisti del calice passano all’azione verbale, la realtà diventa cosa complessa o non sempre comprensibile.

Attending wine places, whether they are vineyards, cellars, taverns, tastings, but also reading about them in magazines, labels, descriptions, articles and books, would require a clear common language that reduces misunderstandings and misunderstandings. So far, once again most are in agreement, but when the characters and protagonists of the glass switch to verbal action, reality becomes complex or not always understandable.

Francesco Annibali di ritorno da questi ambiti condivisi con molti di noi, mette in campo la sua esperienza di analisi del linguaggio che ne proviene, cercando di descrivere le situazioni di dialogo in modo certosino.

Francesco Annibali, returning from these areas shared with many of us, uses his experience of analyzing the language that comes from it, trying to describe the situations of dialogue in a meticulous way.

Sono anche certo che questo libro abbia la capacità di far riaffiorare situazioni eno esistenziali volutamente rimosse, perché insiti alla rinuncia della loro comprensione. Oppure perché, sorvolare sugli argomenti per non risalire alla loro“eziologia”, alleggerisce la conversazione enoica.

I am also sure that this book has the ability to bring to the surface ando existential situations deliberately removed, because they are inherent in the renunciation of their understanding. Or because, skipping over the topics so as not to go back to their “etiology”, lightens the wine conversation.

Leggere è un privilegio, apre la mente e questo libro inserisce dei grimaldelli nei punti chiave delle conversazioni e della semantica sul vino a gran merito del lavoro dell’autore.

Reading is a privilege, it opens the mind and this book inserts picks in key points of conversations and semantics about wine to great credit for the author’s work.

Atavolacoidelfini grimaldellici

Autore: Francesco Pignatelli

Di cultura Agronomica, Sommelier, Master in Viticoltura, Enologia e Marketing del Vino.Product Specialist in Nutrizione, Nefrologia, Anestesia e Rianimazione, Cardiologia.Natura, viaggi, sport, vino e nutraceutica sono la mia visione del benessere.Siamo quello che mangiamo, la convivialità apre la via ad amicizie e scoperte di valore. Leggere è un privilegio, l'opportunità di incontrare e comprendere il pensiero di ogni autore, l'infinito brusio di librerie e biblioteche sempre più digitali. Of Agronomic Culture, Sommelier, Masters in Viticulture, Wine and Wine Marketing.Product Specialist in Nutrition, Nephrology, Anesthesia and Intensive Care, Cardiology. Nature, travel, sports, wine and nutraceuticals are my vision of well-being. We are what we eat, conviviality opens the way to friendships and valuable discoveries. Reading is a privilege, the opportunity to meet and understand the thought of each author, the endless buzz of increasingly digital bookstores and libraries.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.