Fusilli di semola al ferretto al sugo di peperoni rossi e pomodori regina con salsa alla ricotta forte e parmigiano

Ingredienti per 2 persone

  • 160 g di semola pugliese
  • acqua
  • 150 g di peperoni corna di capra rossi
  • 250 ml di passata di pomodori regina pugliesi
  • 1/2 cipolla di Tropea
  • 3 cucchiai di olio extra vergine di olive ogliarola del tarantino
  • 1 cucchiaio di ricotta forte (asquant) pugliese
  • 20 g di parmigiano reggiano
  • foglie di basilico
  • sale

Su una base in legno sistemare la semola, fare il buco al centro ed aggiungere acqua a filo. Amalgamare con cura. Il composto dovrà risultare liscio e sodo. Far riposare per 15 minuti coperto da un canovaccio di cotone.

Formare dei cilindri con uno spessore di 5 mm e lunghi 5 cm, posizionare il ferretto su ogni pezzo di pasta esercitando una lieve pressione e sfilandolo con delicatezza. Far asciugare per 1 ora circa.

 

 

 

Lavare, asciugare, togliere i semi e i filamenti, tagliarli a cubetti di 5 mm i peperoni rossi.

In una larga padella far rosolare la cipolla tritata per qualche minuto con l’olio, aggiungere i peperoni, il sale e cuocere a fiamma vivace per 5 minuti e con coperchio. Aggiungere la passata di pomodori regina e cuocere ancora per 15 minuti. Frullare e passare al setaccio.

In una ciotola inserire il parmigiano grattugiato, qualche cucchiao di acqua di cottura della pasta tiepida e la ricotta forte, amalgamare fino a che risulti una salsa fluida e cremosa.

Lessare i fusilli in abbondante acqua salata per 4 minuti, sgocciolarli ed inserirli in padella amalgamandoli con cura al sugo.

Impiattare i fusilli ai peperoni e pomodori regina, rifinendo il piatto con la salsa alla ricotta forte e foglie di basilico. Servire subito.

Buon appetito

In abbinamento: “Plovac Ploski” Plavac Mali QWOC 2012

 

 

 

 

 

832

Semolina fusilli pasta with red pepper sauce and queen tomatoes with strong ricotta and parmigiano sauce

Ingredients for 2 people

  • 160 g of Apulian semolina
  • water
  • 150 g of red goat horn peppers
  • 250 ml of pure Apulian queen tomatoes
  • 1/2 Tropea onion
  • 3 tablespoons of Ogliarola del Tarantino extra virgin olive oil
  • 1 tablespoon of ricotta forte (asquant) from Puglia
  • 20 g of Parmigiano cheese
  • basil leaves salt

Arrange the semolina on a wooden base, make the hole in the center and add water gradually. Mix carefully. The mixture should be smooth and firm. Let it rest for 15 minutes covered with a cotton cloth.

Form cylinders with a thickness of 5 mm and 5 cm long, place the underwire on each piece of dough by exerting a slight pressure and pulling it out gently. Let it dry for about 1 hour.

Wash, dry, remove the seeds and filaments, cut the red peppers into 5 mm cubes. In a large pan, sauté the chopped onion for a few minutes with the oil, add the peppers, salt and cook over high heat for 5 minutes with a lid. Add the tomato puree and cook for another 15 minutes. Blend and pass through a sieve.

In a bowl, add the grated Parmesan cheese, a few tablespoons of the cooking water of the warm pasta and the ricotta forte, mix until a fluid and creamy sauce is obtained.

Boil the fusilli in abundant salted water for 4 minutes, drain them and put them in the pan, carefully mixing them with the sauce.

Serve the fusilli with peppers and queen tomatoes, finishing the dish with the strong ricotta sauce and basil leaves. Serve immediately.

Enjoy your meal

Autore: Tiziana Ingrassia

Ho lavorato con chef e pasticceri, cuoche esperte e artigiani, produttori agricoli e caseari. Il paradiso è cucinare i prodotti della natura, mare e terra, pianura e montagna, con Cuochi di qualità e pubblico qui i miei piatti. Diplomata al liceo artistico, pittrice e restauratrice di dipinti ed opere lignee e murarie. I have worked with chefs and pastry chefs, expert cooks and artisans, agricultural and dairy producers. Paradise is cooking the products of nature, sea and land, plains and mountains, with quality chefs and my dishes here. Graduated from art school, painter and restorer of paintings and wooden and masonry works.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *