Gnudi ricotta e catalogna su crema di zucca e fonduta di fontina

Ingredienti per 2 persone

  • 150 g di ricotta di pecora pugliese
  • 250 gr di foglie di catalogna cotte e strizzate
  • 1 uovo
  • 2 cucchiai di pangrattato (variabili per assorbimento della ricotta)
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • 200 g di crema di zucca (vedi ricetta qui)
  • 50 g di fontina valdostana dop
  • 20 ml di latte intero
  • sale e pepe
  • 20 g di burro di panna centrifugata
  • foglie di catalogna

Inserire la ricotta in una ciotola capiente aggiungere l’uovo, il parmigiano, il pangrattato ed amalgamare bene. Far riposare per qualche minuto, verificare la consistenza, in modo che l’umidità venga assorbita. Aggiungere il sale e il pepe, sigillare la massa in pellicola e riporre in frigorifero per 30 minuti.

Portare quasi ad ebollizione il latte, introdurre la fontina a piccoli pezzi e far sciogliere a fuoco molto basso. Tenere in caldo.

Trascorso questo tempo, estrarre dal frigorifero e formare gli gnudi con le mani donandogli forma tondeggiante.

Portare ad ebollizione dell’acqua leggermente salata, tuffare delicatamente gli gnudi. Cuocere per 3 minuti, sgocciolarli ed introdurli in una padella dove avremo fatto fondere il burro, amalgamare per qualche secondo.

Impiattare la crema di zucca calda, posizionare delicatamente gli gnudi, rifinendo il piatto con la fonduta di fontina e le foglie di catalogna.

Nb: il termine “gnudi” con cui vengono indicati nel dialetto toscano, significa “nudi” e sottolinea la “nudità” degli stessi rispetto ai ravioli, che sono invece ricoperti da uno strato di pasta.

Buon appetito

In abbinamento: Apfel Sidro Mela Barricato

 

 

 

 

 

 

751

Gnudi ricotta and catalogna on pumpkin cream and fontina fondue

Ingredients for 2 people

  • 150 g of Apulian sheep ricotta
  • 250 gr of cooked and squeezed “catalogna” chicory leaves
  • 1 egg
  • 2 tablespoons of breadcrumbs (variable for ricotta absorption)
  • 2 tablespoons of grated parmigiano
  • 200 g of pumpkin cream (see recipe here)
  • 50 g of Fontina Valle d’Aosta dop
  • 20 ml of whole milk
  • salt and pepper
  • 20 g of centrifuged cream butter
  • “catalogna” chicory leaves

Insert the ricotta in a large bowl, add the egg, the Parmesan, the breadcrumbs and mix well. Let it rest for a few minutes, check the consistency, so that the moisture is absorbed. Add the salt and pepper, seal the mass in cling film and refrigerate for 30 minutes.

Bring the milk almost to a boil, introduce the fontina in small pieces and melt on a very low heat. Keep warm.

After this time, remove from the refrigerator and form the gnudi with your hands giving it a rounded shape.

Bring slightly salted water to the boil, gently dip the gnudi. Cook for 3 minutes, drain them and put them in a pan where we will have melted the butter, mix for a few seconds.

Serve the cream of hot pumpkin, place the gnudi delicately, finishing the dish with the fontina fondue and the catalogna chicory leaves.

Enjoy your meal

The term “gnudi” with which they are indicated in the Tuscan dialect, means “nudi” and underlines the “nudity” of the same compared to ravioli, which are instead covered with a layer of pasta.
Tiziana Ingrassia

Autore: Tiziana Ingrassia

Diplomata al liceo artistico, pittrice e restauratrice di dipinti ed opere lignee e murarie, da sempre ho la passione per la cucina. Ho frequentato corsi con chef e pasticceri, cuoche esperte e artigiani, produttori agricoli e caseari. Il paradiso è fra i fornelli ed i prodotti della natura, mare e terra, pianura e montagna. Chef Express, cucino con Cuochi e Chef di qualità e pubblico qui i miei piatti. *Graduated from the art school, painter and restorer of paintings and wooden and masonry works, I have always had a passion for cooking. I attended courses with chefs and confectioners, expert cooks and artisans, farmers and dairy producers. Paradise is among the cookers and products of nature, sea and land, plains and mountains. Chef Express, I cook with Chefs and Chef of quality and public here my dishes.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *