Taverna “Da Bruno” – Bellaria (Rn)

I binari della ferrovia adriatica tagliano Bellaria, tracciano una linea parallela al lungomare, generando la celebre passeggiata ferroviaria, dove si alternano hotel e ristoranti. Matteo lascia giovanissimo la sua Erchie (Br) e gira il mondo esercitando la professione di chef rubacuori. Precoce e competitivo, negli anni 90 rileva una delle più antiche taverne della riviera, trasformandola in un crogiolo internazionale dove l’abbondanza pugliese e romagnola si mescolano alla perfezione. Docente della NIP (Nazionale Italiana Pizzaioli), detentore di primati Guinnes, amato da tanti ed in particolare dai suoi collaboratori, in quella che ci appare come un’oasi dove si mangia, si ride, si lavora e ci si incontra nelle sale di stile etnico fra centinaia di coperti. La cifra è tutta nella cucina a vista,  in continuità con la griglia e la pizzeria, una miriade di piatti preparati da una brigata di professionisti mattacchioni, usciti dalla scuola di formazione del “mitico Matteo”, rinominato da Atavolacoidelfini “ Duracell”.

The tracks of the Adriatic railway cut Bellaria, trace a line parallel to the promenade, generating the famous railway walk, where hotels and restaurants alternate. Matteo leaves his Erchie (Br) very young and travels the world practicing the profession of heartbreaker chef. Early and competitive, in the 90s it took over one of the oldest taverns on the Riviera, transforming it into an international melting pot where the abundance of Puglia and Romagna mix perfectly. Professor of the NIP (National Italian Pizzaioli), Guinnes primate holder, loved by many and in particular by his collaborators, in what appears to us as an oasis where you eat, laugh, work and meet in style rooms ethnic among hundreds of place settings. The figure is all in the open kitchen, in continuity with the grill and the pizzeria, a myriad of dishes prepared by a brigade of professional brats, who came out of the training school of the “mythical Matteo”, renamed by Atavolacoidelfini “Duracell”.

Degustazione

Antipasti: formaggi (pecorino sardo fresco e stagionato, al tartufo, al peperoncino, caciocavallo) con marmellata di fichi (stupefacente), ai frutti di bosco, miele e piadina, salumi vari.

Primi piatti: tagliatelle al ragù della tradizione e lasagnetta al forno, due piatti buoni e appaganti.

Secondi piatti: filetto di manzo con crema al gorgonzola e galletto alla griglia con patate (ottime cotture, crema morbida e avvolgente).

Dessert: charlotte al mascarpone e frutti di bosco.

Vino in abbinamento: Blu di Burson 2017 Ravenna IGP Uva Longanesi – Tenuta Uccellina

Tasting

Appetizers: cheeses (fresh and seasoned Sardinian pecorino, with truffle, chilli, caciocavallo) with fig jam (amazing), with berries, honey and piadina, various cold cuts.

First courses: tagliatelle with traditional ragù and baked lasagna, two good and satisfying dishes.

Main courses: beef fillet with gorgonzola cream and grilled chicken with potatoes (excellent cooking, soft and enveloping cream).

Dessert: mascarpone charlotte and berries.

Wine pairing: Blu di Burson 2017 Ravenna PGI Uva Longanesi – Tenuta Uccellina

 

 

Nella Taverna da Bruno si mangia tanto e bene, si respira intensa l’atmosfera della Taverna dove si mescolano uomini d’affari, gioventù e popolani, per coronare  le giornate nel vino, nella chiacchiera e nella forchetta.

In Taverna da Bruno you can eat a lot and well, you can breathe intense the atmosphere of the Taverna where businessmen, youth and common people mix, to crown the days in wine, chat and fork.

Atavolacoidelfini damatti 🙂

Francesco Pignatelli

Autore: Francesco Pignatelli

Di cultura Agronomica, Product Specialist in Nutrizione, Nefrologia, Anestesia e Rianimazione, Cardiologia, Sommelier, Master in Viticoltura Enologia e Marketing del Vino. Natura, viaggi, sport, vino e nutraceutica sono la mia visione del benessere. Siamo quello che mangiamo, la convivialità apre la via ad amicizie e scoperte di valore. Leggere è un privilegio, un'opportunità incalcolabile, incontrare e comprendere il pensiero di ogni autore, l'infinito brusio di librerie e biblioteche sempre più digitali. *Of Agronomic Culture, Product Specialist in Nutrition, Nephrology, Anesthesia and Resuscitation, Cardiology, Sommelier, Masters in Viticulture, Wine and Wine Marketing. Nature, travel, sport, wine and nutraceuticals are my vision of wellness. We are what we eat, conviviality opens the way to friendships and discoveries of value. Reading is a privilege, an incalculable opportunity, to meet and understand the thought of every author, the infinite buzz of increasingly digital libraries and libraries.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *