Wine Tasting

Tenuta Tropfltalhof – Caldaro (Bz)

L’Alto Aldige ci riporta alla certezza che nel mondo c’è sempre un luogo più a nord ed il suo corrispondente sud. Le colline si elevano con pendii ripidi e laghi di acque fresche come la purezza dell’alta montagna, natura da ammirare. La strada del vino, l’abbiamo percorsa tante volte, perfetta anche nei fili d’erba del ciglio stradale, i vigneti ordinati per produrre ottime etichette apprezzate soprattutto in centro Europa.  Abbiamo conosciuto  tanti piccoli produttori e Andreas  ci ha incuriosito, viticoltore asciutto, essenziale che applica l’osservazione, per agevolare il progetto che la natura propone per  il suo vino.

The Alto Aldige takes us back to the certainty that in the world there is always a place further north and its southern correspondent. The hills rise with steep slopes and fresh water lakes like the purity of the high mountains, nature to be admired. The wine route, we have traveled many times, perfect also in the grass blades of the roadside, the vineyards ordered to produce excellent labels appreciated especially in central Europe. We met so many small producers and Andreas intrigued us, a dry, essential winemaker who applies observation, to facilitate the project that nature proposes for its wine.

Evito di descrivere il metodo produttivo, ma è evidente che Andreas , guida alpina internazionale, scalatore di pareti rocciose, ha in sé doti di tecnica  e resistenza. Sa quindi aspettare e rispettare i tempi, gli imprevisti e le opportunità che si svelano ai sui occhi.  Anfore, botti, riposo e attesa, camminare, rallentare il polso, lento “elevage”, senza aggiunta di solfiti. Due ettari di vigneto, 5 etichette, 9000bt, la goccia nell’oceano.

I avoid describing the production method, but it is clear that Andreas, an international mountain guide, climber of rocky walls, has in himself technical and resistance qualities. He knows how to wait and respect the times, the unexpected and the opportunities that are revealed to his eyes. Amphorae, barrels, rest and waiting, walking, slowing the pulse, slow “elevage”, without the addition of sulphites. Two hectares of vineyards, 5 labels, 9000bt, the drop in the ocean.

Winetasting:

“Barleith” 2015 Anphora Cabernet Sauvignon francese, 13%,

Mirtillo e ribes, ciliegie, abbastanza fresco, legno e anfora.

Blueberry and black currant, cherries, quite fresh, wood and amphora.

“Storlond” 2016 Merlot e Cabernet, 13.5%

Salivazione intensa, tannico, liquirizia e pepe.

Intense salivation, tannic, licorice and pepper.

“Garnellen” 2015 Anphora Sauvignon Blanc 14%, il nostro preferito, our favorite

Naso e palato trionfante, persistente, intenso, balsamico, prugne gialle , armelline, un vino da godere da solista o con pasticceria di mandorle.

Triumphant, persistent, intense, balsamic nose and palate, yellow plums, armelline, a wine to be enjoyed solo or with almond pastry.

“Le Viogn” 2017 Viogner e Sauvignon Blanc, 13%, altro nostro preferito, our favorite

Delicato, elegante, deciso, fresco, erbaceo, pesca, ananas, menta, biancospino, boisè, vaniglia.

Delicate, elegant, firm, fresh, herbaceous, peach, pineapple, mint, hawthorn, boisé, vanilla.

Le rese sono basse dai 20-45hl/ha e la degustazione di questi vini, credo non vada indirizzata alla ricerca dell’equilibrio delle sfumature, ma alla fotografia del panorama della Tenuta Tropfltalhof, che si abbina a quel calice. Andreas lo esprime con chiarezza, osservare, contemplare, agevolare il flusso degli eventi è questa la sua proposta da vivere in ogni sua bottiglia, come nella sua Tenuta a Caldaro. Un’esperienza appagante, dove il valore non è misurabile con il prezzo, ma con la personale capacità di emozionarsi e “ridurre il polso”! Ma non stupitevi se parlando con Andreas coglierete anche qualità e visioni manageriali evolute, moderne.

The yields are low from 20-45hl / ha and the tasting of these wines, I believe should not be directed to the search for balance of nuances, but to the photograph of the panorama of the Tropfltalhof Estate, which goes with that glass. Andreas expresses it clearly, observing, contemplating, facilitating the flow of events, this is his proposal to be lived in every bottle, as in his Estate in Caldaro. A rewarding experience, where value is not measurable with price, but with the personal ability to get excited and “reduce the pulse”! But don’t be surprised if talking to Andreas you will also catch advanced, modern managerial qualities and visions.

Delfini alpolso 🙂

Related Posts