mandorle, murici, pasta secca, pesto di basilico, primi piatti, trenette

Trenette ai murici con pesto di basilico alle mandorle

Ingredienti per 2 persone

  • 160 g di trenette di semola trafilata al bronzo
  • 500 g di murici tarantini (coccioli – “cueccele” in dialetto tarantino)
  • un mazzetto di basilico
  • 1 pezzettino di aglio + 1/2 spicchio
  • 10 g di formaggio pecorino stag 12 mesi
  • 10 g di formaggio vaccino
  • 10 mandorle pelate
  • olio extra vergine di olive leccine pugliesi
  • sale

Lavare i murici più volte con acqua, porli in una casseruola capiente con acqua fredda e portarli ad ebollizione lentamente, affinchè fuoriescano parzialmente dalla conchiglia. Schiumare e dal primo bollore cuocere per 20 minuti. Far raffreddare, quindi con uno stecco di metallo estrarre la parte carnosa. Togliere con un coltellino il piede calloso dei murici. Tenere da parte.

In un pestello di marmo inserire il basilico lavato ed asciugato (mettere da parte alcune foglie per la decorazione del piatto), il sale, le mandorle e il pezzettino di aglio. Incominciare a pestare inserendo a filo l’olio. Risulterà una crema densa e profumata. Tenere da parte.

In una padella far rosolare l’aglio con 2 cucchiai di olio, aggiungere i murici e cuocere per 5 minuti, aggiungendo 1 mestolino di acqua di cottura della pasta.

Lessare le trenette in abbondante acqua salata, sgocciolare ed inserirle nella padella con i murici. Aggiungere  il pesto di basilico fuori dal fuoco e spadellare 1 minuto.

Impiattare le trenette al pesto di basilico e murici rifinendo il piatto con il basilico. Servire subito.

Buon appetito

In abbinamento: Malvasia Basilicata IGP 2017

616

Related Posts