Canederlotti di ricotta con crema di asparagi e speck croccante

Omaggio alla Chef Assunta Martignoni – Trento

Ingredienti

Per i canederli:

  • 150 g di ricotta vaccina asciutta
  • 30 g di pane bianco grattugiato
  • 10 g di formaggio grana del Trentino
  • 1 uovo di masseria bio
  • 1/2 cucchiaio di farina 00
  • sale e pepe

Per la crema di asparagi:

  • 150 g di asparagi di Altedo Igp (Bo)
  • 1 cipollina bianca fresca
  • 10 g di burro di panna centrifugato
  • 1 mestolo di brodo vegetale
  • 2 fettine di speck del Trentino Igp
  • 20 g di formaggio grana del Trentino
  • 15 g di burro di panna centrifugato

Procedimento per i canederli: Setacciare la ricotta, unire il pane grattugiato, il formaggio grana, l’uovo, la farina, il sale e poco pepe al mulinello, amalgamare con cura e riporre in frigo coperto da pellicola, per 1/2 ora. Passato questo tempo, il composto ottenuto avrà una consistenza appiccicosa, ma lavorabile. Comporre con le mani inumidite i canederlotti poco più grandi di una noce, posizionarli sul vassoio ricoperto da carta forno e mettere da parte.

Procedimento per la crema agli asparagi: pulire, lavare ed asciugare delicatamente gli asparagi. Tagliare le punte e cuocerle al vapore per 5 minuti. Tagliare a rondelle la parte restante e rosolarle in padella con il burro, la cipolla tritata e il sale. Quando ben rosolate, aggiungere il brodo e cuocere fino a che siano tenere. Frullare e tenere in caldo.

In una padella anti aderente calda, posizionare le fettine di speck e tostarle per 1 minuto per parte. Adagiare su carta assorbente e tenere in caldo.

In una casseruola bassa e larga portare ad ebollizione l’acqua salata, immergere delicatamente i canederli e cuocere per 5 minuti circa. Sgocciolarli e passarli nella padella in cui avremo sciolto il burro.

Impiattare la crema di asparagi, i canadesi, le punte di asparagi, lo speck e rifinire con grana a scaglie. Servire subito.

Buon appetito

567

Autore: Tiziana Ingrassia

Ho lavorato con chef e pasticceri, cuoche esperte e artigiani, produttori agricoli e caseari. Il paradiso è cucinare i prodotti della natura, mare e terra, pianura e montagna, con Cuochi di qualità e pubblico qui i miei piatti. Diplomata al liceo artistico, pittrice e restauratrice di dipinti ed opere lignee e murarie. I have worked with chefs and pastry chefs, expert cooks and artisans, agricultural and dairy producers. Paradise is cooking the products of nature, sea and land, plains and mountains, with quality chefs and my dishes here. Graduated from art school, painter and restorer of paintings and wooden and masonry works.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.