Spaghetti ai carciofi, cozze tarantine e BergamOlio

Ingredienti per 2 persone

  • 160 g di spaghetti di semola trafilata al bronzo
  • 4 carciofi violetti di Brindisi
  • 500 g di cozze tarantine
  • 2 spicchi di aglio del Gargano
  • 1 limone non trattato
  • 2 cucchiai di olio extra vergine di olive leccino pugliese
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • sale e pepe
  • 1 cucchiaio di BergamOlio di Roccella Ionica (Rc)

Lavare, asciugare e tritare finemente a coltello il prezzemolo.

Pulire i carciofi, togliendo le foglie esterne più dure, spuntarli, affettarli sottilmente e tuffarli in acqua e limone, quindi sgocciolarli. Rosolarli in padella con 1 cucchiaio di olio e aglio per 5 minuti. Prelevarne 1/2 e frullare. Risulterà un composto cremoso.

Togliere il bisso, lavare e sgusciare le cozze con l’apposito attrezzo, la grammella. Riporle in una ciotola di vetro filtrando con un colino a maglie fitte il liquido.

 

 

In una padella antiaderente far rosolare l’aglio con l’olio, le cozze e parte del loro liquido, cuocere per 2 minuti, aggiungere ora gli spaghetti precedentemente lessati, i carciofi, la loro crema, il pepe al mulinello e spadellare ancora per 1 minuto.

Impiattare gli spaghetti ai carciofi e cozze, rifinendo il piatto con il BergamOlio e il prezzemolo. Servire subito.

Buon appetito

560

Autore: Tiziana Ingrassia

Ho lavorato con chef e pasticceri, cuoche esperte e artigiani, produttori agricoli e caseari. Il paradiso è cucinare i prodotti della natura, mare e terra, pianura e montagna, con Cuochi di qualità e pubblico qui i miei piatti. Diplomata al liceo artistico, pittrice e restauratrice di dipinti ed opere lignee e murarie. I have worked with chefs and pastry chefs, expert cooks and artisans, agricultural and dairy producers. Paradise is cooking the products of nature, sea and land, plains and mountains, with quality chefs and my dishes here. Graduated from art school, painter and restorer of paintings and wooden and masonry works.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.