Food&Travel Tasting

Bistrot “Vicolo 43″…novità ad Ostuni

I vicoli della città bianca, sono un labirinto di scale, rampe e discese, borgo stupendo stracolmo di turisti. Ci addentriamo attraversando un arco che si inserisce stretto fra le pareti di una viuzza vicina a piazza Sant’Oronzo. La percorriamo seguendo il flusso della gente e al richiamo dei tanti locali, ed arriviamo in questo vecchio magazzino in pietra, il Bistrot “Vicolo 43”, una cucina a vista che si sfiora entrando per il doveroso saluto allo Chef Giuseppe Cerasino e la cuoca Eugenia. Una coppia che si annuncia da guerriglia quotidiana.

La proposta, mare e terra di assoluta base tradizionale si arricchisce con i gusti personali dei cuochi.

Clientela già internazionale che diventa sempre più giovane e trendy verso la mezzanotte, un bel crogiolo di gente.

In sala conduce Mimmo, giovanissimo e capace imprenditore. Saprà dare carattere a questo locale che già promette bene. Carta di vini essenziale, arredamento a lume di candela e luci soffuse, musica rilassante.

Bella carrellata di antipasti tradizionali e di prodotti riconoscibili, gradevolissimo lo sgombro su spinaci spadellati all’aglio, ed un flan di fiori di zucca delicato. Il primo piatto è un must eseguito alla perfezione, ineccepibili spaghettoni al gambero rosso. Saporito il coniglio ed il tataki di tonno rosso. Si chiude con un semifreddo al cucchiaio alle mandorle e fichi gratificante.

Bel posto, bella location, di buona eleganza e di rilassante accoglienza, una serata che vale l’impegno di andarli a trovare, nascosti fra i vicoli a sgomitare con i tanti turisti. Ritorneremo presto per le novità di Mimmo, Giuseppe ed Eugenia.

Delfini svicolati 🙂

 

Related Posts