Bistrot “Vicolo 43″…novità ad Ostuni

I vicoli della città bianca, sono un labirinto di scale, rampe e discese, borgo stupendo stracolmo di turisti. Ci addentriamo attraversando un arco che si inserisce stretto fra le pareti di una viuzza vicina a piazza Sant’Oronzo. La percorriamo seguendo il flusso della gente e al richiamo dei tanti locali, ed arriviamo in questo vecchio magazzino in pietra, il Bistrot “Vicolo 43”, una cucina a vista che si sfiora entrando per il doveroso saluto allo Chef Giuseppe Cerasino e la cuoca Eugenia. Una coppia che si annuncia da guerriglia quotidiana.

La proposta, mare e terra di assoluta base tradizionale si arricchisce con i gusti personali dei cuochi.

Clientela già internazionale che diventa sempre più giovane e trendy verso la mezzanotte, un bel crogiolo di gente.

In sala conduce Mimmo, giovanissimo e capace imprenditore. Saprà dare carattere a questo locale che già promette bene. Carta di vini essenziale, arredamento a lume di candela e luci soffuse, musica rilassante.

Bella carrellata di antipasti tradizionali e di prodotti riconoscibili, gradevolissimo lo sgombro su spinaci spadellati all’aglio, ed un flan di fiori di zucca delicato. Il primo piatto è un must eseguito alla perfezione, ineccepibili spaghettoni al gambero rosso. Saporito il coniglio ed il tataki di tonno rosso. Si chiude con un semifreddo al cucchiaio alle mandorle e fichi gratificante.

Bel posto, bella location, di buona eleganza e di rilassante accoglienza, una serata che vale l’impegno di andarli a trovare, nascosti fra i vicoli a sgomitare con i tanti turisti. Ritorneremo presto per le novità di Mimmo, Giuseppe ed Eugenia.

Delfini svicolati 🙂

 

Francesco Pignatelli

Autore: Francesco Pignatelli

Di cultura Agronomica, Product Specialist in Nutrizione, Nefrologia, Anestesia e Rianimazione, Cardiologia, Sommelier, Master in Viticoltura Enologia e Marketing del Vino. Natura, viaggi, sport, vino e nutraceutica sono la mia visione del benessere. Siamo quello che mangiamo, la convivialità apre la via ad amicizie e scoperte di valore. Leggere è un privilegio, un'opportunità incalcolabile, incontrare e comprendere il pensiero di ogni autore, l'infinito brusio di librerie e biblioteche sempre più digitali. *Of Agronomic Culture, Product Specialist in Nutrition, Nephrology, Anesthesia and Resuscitation, Cardiology, Sommelier, Masters in Viticulture, Wine and Wine Marketing. Nature, travel, sport, wine and nutraceuticals are my vision of wellness. We are what we eat, conviviality opens the way to friendships and discoveries of value. Reading is a privilege, an incalculable opportunity, to meet and understand the thought of every author, the infinite buzz of increasingly digital libraries and libraries.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *